World Cafè – Il ruolo delle imprese culturali e creative nel raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030

Descrizione:

10 ottobre
Sala 4 – Uniba
Ore 16:30 – 19:30

Nell’attuale scenario internazionale, la valorizzazione del patrimonio culturale è il cuore del dibattito interdisciplinare per un futuro sostenibile dei territori fondato sul benessere dei cittadini (European Commission, 2019, 2020).

Gli attori della valorizzazione attribuiscono valore al patrimonio e desiderano, nel quadro dell’azione pubblica, prendersene cura e trasmetterlo alle generazioni future (Pavan-Woolfe & Pinton, 2019). Il dibattito contemporaneo sui beni comuni ha ricevuto nuova enfasi grazie all’adozione della Convenzione di Faro (Council of Europe, 2005), che ha riconosciuto alla società civile un ruolo prioritario nei processi di individuazione, conservazione, valorizzazione e gestione dei beni culturali.

In tale prospettiva, il talk ed il world cafè nascono dalla necessità degli enti locali di dotarsi di strumenti ed esperienze pilota sulla cura e la valorizzazione del patrimonio culturale, maggiormente orientati verso un’autonomia dei cittadini al fine di comprendere il potenziale trasformativo e l’impatto di cura e riuso di beni a fruizione collettiva.

Il talk si propone, pertanto, di procedere all’analisi e alla ricerca di sistemi integrati di gestione e valorizzazione comunitaria del patrimonio culturale, al fine di contribuire a delineare quali siano gli strumenti e le competenze più idonei per favorirne l’attuazione concreta, identificando fattori abilitanti, opportunità, ostacoli e competenze necessarie al successo di tali processi.

In questo contesto, assume altresì un ruolo cruciale il settore culturale e creativo che è diventato un obiettivo strategico nell’agenda politica europea (European Commission, 2018; European Union, 2021; UNESCO, 2019). Comunità, innovazione sociale e creatività sono le parole chiave di diverse esperienze bottom-up che diventano motori del riuso del patrimonio e di nuove economie con impatti in termini di empowerment socio-culturale e rigenerazione urbana.

A tal fine, si presenteranno, durante il world cafè, i casi studio che evidenzieranno a livello locale il contributo del settore culturale e creativo al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, con l’intento di offrire anche suggerimenti su come possano agire i territori per agevolare questo processo.

Introduzione a cura di:

16:40 – Maria Casola – Docente universitario presso il Dipartimento Jonico dell’UniBa
16:50 – Gaia Daldanise – Ricercatrice presso l’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo
17:00 – Martina Bosone – Ricercatrice presso l’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo

Moderano:
17:10 – Domenico Vito – Presidente del Consiglio Nazionale Giovani
17:20 – Annalisa Turi – Dottore di Ricerca in Diritti, Economie e Culture – Uniba

Intervengono:

Fabrizio Manzulli – Assessore Sviluppo Economico presso Comune di Taranto
Francesca Razzato – funzionario tecnico progetto “talab” presso Asset Regione Puglia
Cinzia Lagioia – Project manager di Puglia Creativa
Gianni Raimondi – Presidente dell’associazione Afo6
Nicola Sammarco – Animatà città vecchia e Nasse std. anim
Massimo Coen Cagli – fondatore e Direttore scientifico della Scuola di Fundraising di Roma
Paola Iacovazzo – vicepresidente e direttore tecnico MUSEION soc. Coop.
Patrizia De Luca – Ass.Amici dei Musei Taranto
Piero Chiatante – Serapia Società Cooperativa
Mina Chirico – Orizzonte Cultura2.0
Salvatore Illiano – Esperto di sviluppo locale presso “La Paranza”
Maurizio Simeone – Consigliere della Gaiola onlus
Riccardo Chiaradia –  Amministratore di Ethra archeologia srl
Avvocato Leonardo La Porta – Membro dell’associazione Giustizia per Taranto
Giuseppe Internò – Presidente di Plasticaqquà
Angelo Fanelli – referente territoriale e componente della segreteria regionale del movimento civico Cittadinanzattiva
Vito Crisanti – Membro del Comitato Parco Regionale del Mar Piccolo APS
Massimo Calò – Membro di Taranto Think Tank
Alessandro Tedesco – Referente del coordinamento di Libera Associazioni
Pietro Rufolo – Membro del gruppo Economy of Francesco (da remoto)
Aldo Campanelli – Youth Worker e co-founder Fleet
Ylenia Gallo – Apt Pro Loco Capo San Vito
Alfonso Santaniello – Presidente Conform
Luigi Oliva – Architetto
Augusto Ressa – Architetto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Nessun risultato